Fondazione Goria


 



La Fondazione Giovanni Goria per la Giornata della Memoria porta ad Asti Anilda Ibrahimi

“Il tuo nome è una promessa” di Anilda Ibrahimi, edito da Einaudi. Vincitore del Premio Rapallo 2017, racconta di una donna dall’America arriva nei Balcani per fuggire al suo presente e al suo passato.

Due sorelle divise dalla persecuzione nazista si ritrovano dopo mezzo secolo. La vita di Esther e Abigail, divise dalla storia, sarà l’occasione per parlare dell’Albania di Re Zog che accoglieva gli ebrei durante la seconda guerra mondiale. Anilda Ibrahimi è nata a Valona e ha studiato letteratura a Tirana. Nel 1997 si trasferisce in Italia. Il libro sarà il punto di partenza da cui partire per celebrare la giornata della memoria. La Fondazione Giovanni Goria lo fa in duplice appuntamento, a Torino giovedì 25 alle 18 presso il Polo del ‘900 e ad Asti, venerdì 26 alle 11 allo Spazio Kor di Piazza San Giuseppe con circa 150 studenti degli istituti Monti, Artom e Castigliano.

L’evento è realizzato a Torino dalla Fondazione Vera Nocentini e ad Asti dalla Fondazione Giovanni Goria. L’appuntamento vede la collaborazione della Comunità Centro di Cultura Albanese, Comunità Ebraica di Torino e Giulio Einaudi Editori. Parole e storie che diventano memoria. L’evento si inserisce nell’ambito del progetto “7 marzo ’91. La migrazione albanese ad Asti un esempio di integrazione” che a cura della Fondazione Goria, giunge in tutto al suo ottavo appuntamento.

A Torino, l’autrice dialogherà con Claudio Canal e Marcella Filippa, direttrice della Fondazione Vera Nocentini di Torino, dopo i saluti di Benko Gjata, Presidente del Centro di cultura albanese e di Marco Goria, Presidente della Fondazione Giovanni Goria. Entrambi gli eventi, a Torino e ad Asti, saranno accompagnati dai musicisti astigiani Leonard e Jane Plumbini, violoncello e voce.

 


“7 marzo 1991. La migrazione albanese ad Asti: un esempio di integrazione”

Un percorso costituito da attività diverse e complementari, ideate dalla Fondazione Giovanni Goria con la collaborazione della Fondazione Vera Nocentini di Torino, Il Centro di Cultura Albanese di Torino, il Piam (Progetto Integrazione Accoglienza Migranti), Libera e il Consorzio Co.al.a.
Il progetto, patrocinato dalla Prefettura di Asti e che vede anche la collaborazione del Ministero della Giustizia, è risultato tra i 10 vincitori (in tutto il Piemonte) della call “Polo del ‘900: Bando per il Piemonte” sostenuta dalla Compagnia di San Paolo per diffondere il modello di valorizzazione culturale del Polo del ‘900. (centro culturale torinese in cui convergono 19 enti partner, uniti dal comune impegno nella ricerca, nella salvaguardia e nella rilettura attualizzata delle tematiche che hanno caratterizzato il XX secolo).

 

+ primo appuntamento

+ secondo appuntamento

+ terzo appuntamento

+ quarto appuntamento

+ quinto appuntamento



“7 marzo 1991. La migrazione albanese ad Asti: un esempio di integrazione”
Conferenza stampa
Non c’è più stupore nel leggere la notizia di uno sbarco di migranti sulle coste siciliane. Il fenomeno migratorio è uno dei più emblematici della contemporaneità che non a caso è stata definita «The Age of migration».
Sono proprio i migranti a incarnare nel modo più pieno e drammatico tutta la complessità e le contraddizioni del mondo contemporaneo.

+ leggi di più



Si è chiuso il Bando Talenti 2017
TALENTI DELLA SOCIETA' CIVILE 2017

+ leggi di più


#Connectingyouth

La Fondazione Giovanni Goria, attraverso il programma Erasmus plus, finanziato dall’Unione Europea si è fatta promotrice del progetto #connectingyouth che vede protagonista un gruppo di studenti dell’Istituto Castigliano di Asti. I ragazzi hanno partecipato a 5 giorni di workshop che ha coinvolto studenti della stessa età provenienti da Grecia, Germania e Croazia.


#connectingyouth punta a offrire un’occasione di confronto e scambio riguardo ad una riflessione condivisa sui sistemi di istruzione e formazione della gioventù in relazione alle competenze richieste dal mondo del lavoro nel contesto europeo.

Dopo tre incontri preparatori avvenuti ad Asti, il gruppo del Castigliano con la professoressa Tiziana Dagata e parte dello staff della Fondazione Goria, si è incontrato incontra con gli altri gruppi stranieri. Il meeting, si è svolto nel centro Italo-tedesco per l’eccellenza europea Villa Vigoni di Menaggio, ed è stato uno scambio partecipato di buone pratiche e di valutazione delle politiche dei sistemi di istruzione e formazione. L’intento è quello di produrre un documento contenente una serie di proposte strutturate da consegnare ai decisori politici locali, nazionali ed europei.


+ leggi di più


LE DONNE DELLA LINA


Riflettere sul ruolo della donna-educatrice, condividere intenti educativi, diondere i principi pedagogici della maestra Lina Guenna Borgo è ciò che si respirerà nella giornata dell’8 aprile presso la tenuta Santa Caterina a Grazzano Badoglio.
La realizzazione di questa giornata vorrebbe essere un continuum alle iniziative svolte nel triennio 2009-2011 legate al centenario della nascita dell’istituzione scolastica e alla figura di Lina Guenna Borgo. Il proposito è quello di non lasciare spegnere nel tempo lo stile educativo, sociale ed etico di questo grande personaggio, a pieno titolo, astigiano; ma soprattutto vuole essere un omaggio ad una grande donna, educatrice appassionata al suo lavoro, figura carismatica del novecento italiano ideatrice di uno spirito pedagogico che attende ancora di essere riconosciuto ma che risulta essere molto attuale.

Un incontro di sole donne dunque che intendono condividere i dubbi per trasformarli in azioni di speranza attraverso il ruolo di educatrici

 

+ Intervento di Maria Cristina Morandini
+ Intervento di Sara Nosari
+ Intervento di Laurana Lalolo
+ Intervento di Agnese Argenta

 


DIALOGO CON L'ISLAM


Si è concluso il ciclo di incontri "Dialogo con l'Islam: una risorsa possibile", il ciclo di incontri che ha approfondito la storia, la teologia e la cultura islamica, l'Islam contemporaneo alle prese con la sfida del fondamentalismo.

E' stata un'occasione per i docenti di ogni ordine e grado per confrontarsi sul dialogo interculturale e interreligioso con relatori di primo piano come l'islamologa Silvia Scaranari, la giornalista e docente universitaria specializzata sul Medio Oriente Farian Sabahi e Dimitris Argiropoulos, docente di pedagogia presso l'Università di Bologna.

 

+ scarica le dispense


Eventi

NSP_PREV NSP_NEXT
2017 Luglio 2017

18 Apr 2017 Eventi 2017

“7 marzo 1991. La migrazione...

2017 Aprile 18-23 Workhsop

18 Apr 2017 Eventi 2017

#Connectingyouth Workshop   18-23 Aprile 2017Villa Vigoni,...

2017 ottobre 11

18 Apr 2017 Eventi 2017

“7 marzo 1991. La migrazione...

2017 novembre 15

18 Apr 2017 Eventi 2017

“7 marzo 1991. La migrazione...

2017 novembre 28

18 Apr 2017 Eventi 2017

“7 marzo 1991. La migrazione...

2017 ottobre 18

18 Apr 2017 Eventi 2017

“7 marzo 1991. La migrazione...

2017 novembre 8

18 Apr 2017 Eventi 2017

“7 marzo 1991. La migrazione...

Utenti e contenuti

  • Utenti : 5
  • Contenuti : 216
  • Link web : 26
  • Tot. visite contenuti : 1333627

Questo sito utilizza cookies tecnici per garantire il servizio e cookies di terze parti per analisi sul traffico.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento ne acconsenti l'uso.
Visualizza la nostra Privacy Policy e l'informativa sui cookies.

Accetti i cookies da questo sito?