Fondazione Goria

VERSO LA DIFESA EUROPEA. L’EUROPA E IL NUOVO ORDINE MONDIALE
Presentazione libro

 

 

 

 

 

Venerdì 15 marzo 2019
Sala Platone, Asti



E’ stato presentato venerdì scorso in Sala Platone, l’ultimo libro di Domenico Moro, intitolato: Verso la difesa europea. L’Europa e il nuovo ordine mondiale e edito da Il Mulino.

L’incontro, coordinato dal giornalista Carlo Cerrato, è stato organizzato dalla Sezione di Asti del Movimento Federalista Europeo, presenti Davide Arri, Vicepresidente e in collaborazione con la Fondazione Giovanni Goria. Domenico Moro è stato Direttore dell’Istituto di Studi Federalisti Altiero Spinelli di Ventotene e attualmente è membro del Consiglio Direttivo del Centro Studi sul Federalismo di Torino, dell’Unione Europea dei federalisti e del World Federalist Movement. Durante l’incontro ha parlato delle sfide cruciali che attendono l’Europa. La prima è proprio il nuovo ordine mondiale in cui l’Europa è inserita. In questo quadro sempre più instabile, sono state prese decisioni per la difesa europea. Non decisioni comuni – ha sottolineato Moro – ma le misure più importanti adottate dall’Unione Europe dopo il fallimento della Comunità Europea di Difesa (CED).
Il tema è stato introdotto dal Sindaco Maurizio Rasero che ha sottolineato la specificità e la particolarità di un incontro che parla di Europa da un punto di vista diverso. “Si parla sempre dell’aspetto economico dell’Europa e di cosa le manca per farci sentire davvero europei. Moro invece, tratta l’aspetto della difesa dopo il fallimento del Ced.” Marco Goria, Presidente della Fondazione Goria, ha ricordato che nel 1989 Gianni Goria fu eletto al Parlamento Europeo con 640.000 preferenze.
“A trent’anni esatti, è giusto per la Fondazione che porta il suo nome, si faccia promotrice dell’approfondimento dei temi europei che fanno parte della nostra identità e della nostra mission.” Il punto cruciale è la difficoltà di costruire un’unica forza armata europea dall’oggi al domani, poiché l’Unione è formata da 27 Stati storicamente consolidati. Moro ha sostenuto che si potrebbe prendere ispirazione dall’esperienza americana della dual army.

Il tema del dibattito resta aperto. Si continuerà a parlarne con il Movimento Federalista Europeo e la Fondazione Giovanni Goria, domenica 23 marzo alle 15.30 al Santuario di Crea in ricordo dello storico incontro del marzo del 1948 tra De Gasperi e il Ministro della Repubblica francese Georges Bidault. All’incontro, “Per costruire la pace sognavano l’Europa”, parteciperanno molti relatori, ne ricordiamo solo alcuni come il giornalista Enrico Martial, lo storico Sergio Favretto e l’On Bruno Tabacci.

Rassegna Stampa

 

 

Utenti e contenuti

  • Utenti : 5
  • Contenuti : 227
  • Link web : 26
  • Tot. visite contenuti : 1520264

Questo sito utilizza cookies tecnici per garantire il servizio e cookies di terze parti per analisi sul traffico.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento ne acconsenti l'uso.
Visualizza la nostra Privacy Policy e l'informativa sui cookies.

Accetti i cookies da questo sito?