Fondazione Goria

Seminario
"Percorsi di Rinascita e Sviluppo"
Protagonisti e Territori a confronto


05 Ottobre 2013
Palazzo Mazzetti, Asti


 


Fondazione Goria Convegno

   

Guardare al passato e alla storia di un territorio con animo proiettato al futuro.
È ciò che hanno fatto nella mattinata di sabato 5 ottobre molti studenti e non, che hanno partecipato al seminario dal titolo: “Percorsi di rinascita e sviluppo – Protagonisti e territori a confronto” che la Fondazione Giovanni Goria ha organizzato a Palazzo Mazzetti, nell’ambito del ciclo di eventi ispirati al tema della Rinascita dell’economia italiana dal dopoguerra al boom economico.
Il seminario ha messo a confronto tre importanti aree piemontesi: Ivrea e Canavese, Alba e Langhe – Roero, Asti e Monferrato.

Tre aree che hanno storie diverse accomunate ora da alcuni obiettivi comuni tra cui la Candidatura alla Lista del Patrimonio dell’Umanità Unesco: Asti e Alba per “I Paesaggi Vitivinicoli del Piemonte: Langhe-Roero e Monferrato” e Ivrea per le architetture industriali olivettiane.

Dopo i saluti saluti del Presidente della Fondazione Goria, Marco Goria e del Vicepresidente Della Fondazione Cassa di Risparmio di Asti, Pier Franco Ferraris, sono stati i relatori ad accompagnare la platea in un viaggio alla riscoperta di queste tre realtà, la professoressa Milena Viassone dell'Università di Torino, e i Segretari Generali della Fondazione Olivetti, Melina Decaro, della Fondazione Ferrero, Mario Strola e della Fondazione Goria, Carlo Cerrato, che ha coordinato l'incontro.
Come tutte le storie che si rispettino, anche quelle di questi tre territori hanno i loro protagonisti: Adriano Olivetti, Michele Ferrero e Giovanni Goria.

Gli interventi dei relatori sono passati proprio attraverso ciò che il lavoro di questi uomini ha lasciato, per raccontare i rispettivi territori in un'ottica di prospettiva futura. In particolare, Melina Decaro, Segretario Generale della Fondazione Olivetti -nel 1999 fu nominata dal Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi Vice Segretario Generale-nel suo intervento ha illustrato il rapporto tra Adriano Olivetti e il territorio, l’esperienza di Comunità e la figura di un industriale attento non solo ai suoi prodotti ma anche e soprattutto alla qualità della vita dei dipendenti e allo sviluppo del proprio territorio.

Questo suo raccontare, non si è però appiattito sull'esistente, ma è stato fonte di stimolo e di richiesta alle nuove generazioni a interrogarsi. Prima su ciò che possono fare e realizzare nel futuro, poi su cosa potrebbero dirsi in un dialogo immaginario i tre personaggi protagonisti dell'incontro.

Il caso Alba-Langhe Roero, rappresenta “Il sogno realizzato”, ed é stato affrontato da Mario Strola, Segretario Generale della Fondazione Ferrero, dal punto di vista dello sviluppo equilibrato tra industria, agricoltura e territorio grazie alle politiche, anche di forte impatto sociale, sviluppate da imprenditori illuminati come Michele Ferrero che con la sua azienda produce in tutto il mondo, ma non ha mai spostato il centro della sua attività dal territorio in cui essa è nata.

Il caso Asti e Monferrato, “Il miraggio infranto”, è stato analizzato da Carlo Cerrato, Segretario Generale della Fondazione Goria e da Cristina Zuccaro, responsabile degli archivi, con riferimento particolare al sogno cooperativistico in agricoltura, purtroppo mancato e non compensato da una tardiva e incompiuta scelta industriale.
Le carte conservate presso gli Archivi della Fondazione Goria dimostrano che un giovane Giovanni Goria, nei primi anni '70, approfondì questi temi in importanti lavori di ricerca. Marco Goria, Presidente della Fondazione Giovanni Goria, nei suoi saluti ha sottolineato l'importanza della "visione e di progettualità" che accomuna i tre personaggi e l'esigenza di tornare a pensare e progettare il futuro, futuro che per il nostro territorio non può prescindere dai giovani e dai luoghi dove essi si formano, in particolare dall'Università.

 

Sono intervenuti

Giuseppe Tardivo

Università degli Studi di Torino
Milena Viassone
Università degli Studi di Torino
Melina Decaro
Fondazione Adriano Olivetti
Mario Strola
Fondazione Piera, Pietro e
Giovanni Ferrero

Marco Goria
Fondazione Giovanni Goria

Coordina:

Carlo Cerrato

 

Questo sito utilizza cookies tecnici per garantire il servizio e cookies di terze parti per analisi sul traffico. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento ne acconsenti l'uso. Visualizza la nostra Privacy Policy To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information