Fondazione Goria

Lezione Guasco
Terzo incontro con gli studenti delle scuole superiori
"La crisi delle Istituzioni spiegata agli studenti"


10 Dicembre 2013
Polo Universitario Astiss



 


Fondazione Goria Convegno

   

Martedì 10 dicembre si è tenuto il terzo incontro del ciclo di lezioni organizzati dalla Fondazione Giovanni Goria per le scuole secondarie di secondo grado per spiegare agli studenti la crisi nelle sue diverse sfaccettature.

Con il Prof. Enrico Grosso, docente di Diritto Costituzionale, Professore Ordinario del Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Torino si è affrontato il tema de “La Crisi delle Istituzioni”. Un’intensa lezione su che cosa sono le istituzioni e perché queste esistono. Nel corso dei secoli sono stati molti gli studiosi che hanno analizzato questo argomento e la maggior parte con in comune il punto di partenza ovvero la stato di natura, situazione nella quale tutti gli uomini vivono insieme, senza istituzioni, perfettamente liberi.
Senza limiti nel loro agire, senza regole, ognuno può vivere seguendo i propri desideri. Partendo da questa situazione desiderabile ci si rende conto che questa non è sostenibile poiché la perfetta libertà del singolo individuo è costantemente minacciata dalla perfetta libertà di tutti gli altri. L’assoluta libertà viene pagata dalla mancanza totale di tutela dei propri diritti. Solo la presenza di istituzioni potrà tutelarli. Nel suo excursus storico il Prof. Grosso arriva a parlare della Bill of Rights, la prima carta dei diritti del popolo inglese per proseguire con una breve panoramica dei diversi stati europei per poi concentrarsi sulla Costituzione Italiana.

Due ore di lezione ricche di spunti molto interessanti per gli studenti astigiani che hanno potuto approfondire gli argomenti trattati in classe con il Prof. Grosso, analizzando il ruolo delle istituzioni oggi ed in passato e come mai non si può fare a mano di queste. In un momento di crisi come quello di oggi, dove sempre più spesso le Istituzioni vengono viste come la causa stessa del difficile momento che stiamo vivendo, il Prof. Grosso ha più volte sottolineato l’importanza della scuola. La scuola come prima istituzione, fondamentale, nella quale bisogna ricominciare a credere e ad investire perché è proprio lì che si formano i cittadini di domani. Come sottolinea il Professore, è attraverso l’educazione scolastica e universitaria che esiste la possibilità di costruire il futuro creando così una classe con gli strumenti per governare.

Questo primo ciclo di lezioni presso il Polo Universitario di Asti si concluderà il 7 febbraio con l’incontro al Palasanquirico di Asti che si occuperà de “Gli effetti della crisi sulla criminalità” con Don Luigi Ciotti che incontrerà oltre ottocento studenti astigiani.


 

Questo sito utilizza cookies tecnici per garantire il servizio e cookies di terze parti per analisi sul traffico. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento ne acconsenti l'uso. Visualizza la nostra Privacy Policy To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information