Fondazione Goria

“7 marzo 1991. La migrazione albanese ad Asti: un esempio di integrazione”
SECONDO APPUNTAMENTO:


“Le ragioni politiche e sociali della migrazione albanese e la gestione dell’accoglienza”

 

11 Ottobre 2017
Polo Universitario Astiss, Asti


Era il 7 marzo del 1991 quando l'Italia scoprì di essere una terra promessa per migliaia di albanesi. Quel giorno arrivarono nel porto di Brindisi, a bordo di navi mercantili e di imbarcazioni di ogni tipo, 27.000.

Fuggivano dalla crisi economica e dalla dittatura comunista in Albania.
Un esodo biblico, il primo verso l'Italia: in un primo momento se ne contarono 18.000, ma con il passare delle ore il numero di profughi salì a 27.000 Qualche mese dopo con l'arrivo, questa volta a Bari, di un’altra ondata di migranti su una nave che arrivava dall'Albania. L'8 agosto 1991 attraccò nel porto di Bari il mercantile partito da Durazzo con ventimila clandestini a bordo. Fu il secondo grande sbarco in Puglia.
Gli albanesi furono trasferiti dalla banchina del porto allo stadio della Vittoria. Quel giorno lascia impresso nella memoria collettiva le immagini della nave "Vlora" con a bordo migliaia e migliaia di persone.

Con il Professor Francesco Vietti, si sono analizzate le ragioni politiche e sociali di quell’esodo e come il nostro Paese affrontò le ondate migratorie provenienti dall’Albania. Si è anche discusso di com’ è oggi percepita l’Albania, da molti italiani come il Paese delle possibilità.
L’incontro ha sfruttato linguaggi differenti: video, fotografie e testimonianze hanno arricchito un tema complesso. Intanto ad Asti, sabato scorso è nato il percorso formativo di lingua e cultura albanese. Una scuola che si chiama “Una radice albanese”.

 

 

Francesco Vietti,
Antropologo, Professore presso l’Università degli Studi di Torino “Le ragioni politiche e sociali dell’ondata migratoria albanese e la gestione dell’accoglienza”

Ha coordinato Alessia Conti,
giornalista e responsabile del progetto per la Fondazione Goria

Con il patrocinio di

 

 

 

 

 

 

Con il sostegno di



 

 

 

 

Con il contributo di


Con la collaborazione di



 

 

Questo sito utilizza cookies tecnici per garantire il servizio e cookies di terze parti per analisi sul traffico. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento ne acconsenti l'uso. Visualizza la nostra Privacy Policy To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information